chimica-online.it

Aldeide cinnamica o cinnamaldeide

Proprietà e caratteristiche dell'aldeide cinnamica

L'aldeide cinnamica (o cinnamaldeide o anche ß-fenilacroleina) è uno dei più importanti composti chimici riferibili al gruppo cinnamile (C6H5-CH=CH-). Il suo nome deriva dal cinnamomo, pianta della famiglia delle lauracee a cui appartengono la  cannella e la canfora.

L'aldeide cinnamica è un composto con formula bruta C9H8O.

A causa del fatto che intorno al doppio legame C=C la libera rotazione è impedita, l'aldeide cinnamica può esistere sia nella forma cis che nella forma trans (si veda: isomeria cis-trans); l'aldeide cinnamica esistente in natura è però l'isomero trans.

L'aldeide trans-cinnamica ha massa molare di 132,16 g/mol, densità pari a 1,05 g/cm3 (in c.s.) punto di fusione di -7,5°C e punto di ebollizione di 248°C.

E' molto solubile in etanolo ed in etere; poco solubile in acqua ed insolubile negli idrocarburi.

aldeide cinnamica

Aldeide trans-cinnamica (trans-cinnamaldeide)

Sintesi dell'aldeide cinnamica

L'aldeide cinnamica è il costituente principale dell'olio di cassia ed è contenuta anche in numerosi altri oli essenziali dai quali può essere estratta.

A livello industriale l'aldeide cinnamica viene ottenuta per condensazione della benzaldeide con l'acetaldeide.

Usi dell'aldeide cinnamica

L'aldeide cinnamica viene usata come intermedio chimico nell'industria dei profumi.

Oltre all'aldeide cinnamica, un altro importante derivato del gruppo cinnamile è l'acido cinnamico.

Studia con noi