chimica-online.it

Aconitina

Proprietà e caratteristiche dell'aconitina

L'aconitina è un alcaloide di formula bruta C34H47O11N.

E' contenuto, insieme a numerosi altri alcaloidi affini, in varie specie di aconito (per esempio, Aconitum napellus) appartenenti alla famiglia delle Ranunculaceae.

L'aconitina è un diestere degli acidi benzoico e acetico con la aconina (C25H4109N), una base policiclica la cui struttura è stata chiarita da K. Wiesner nel 1959.

L'aconitina ha massa molare di 645,75 g/mol e temperatura di fusione di 204°C. Presenta la seguente struttura chimica:

aconitina

Struttura dell'aconitina.

Proprietà dell'aconitina

L'aconitina è uno degli alcaloidi più tossici, essendo la dose mortale per l'uomo dell'ordine di uno o due milligrammi: molto pericoloso, e perciò sempre meno seguito, il suo impiego in terapia, quale antidolorifico e sedativo. E' - dopo la nepalina - il veleno vegetale più potente al mondo.

Può essere assorbito dal corpo umano sia per ingestione che per contatto; la sua attività è simile a quella delle neurotossine, agisce infatti sui canali del sodio attivandoli.

Costituzione simile a quella della aconitina ce l'ha un altro alcaloide di Aconitum, la delfinina.

Studia con noi