chimica-online.it

Trattamento acque

Trattamenti sulle acque destinate al consumo umano

I trattamenti sulle acque destinate al consumo umano si distinguono in:

1) Correzioni: riguardano i caratteri fisici, chimici, organolettici dell'acqua.

  • Correzione di odori e sapori sgradevoli che si possono sviluppare nei bacini di raccolta per azione della flora acquatica o che dipendono da inquinamento; questi possono essere allontanati aerando bene l'acqua o adsorbendoli su carbone o argilla;
  • Correzione di torbidità, eliminata con la precipitazione causata dall'aggiunta di solfato di alluminio;
  • Correzione di eventuali colorazioni, eliminate con l'ossidazione mediante permanganato di potassio (KMnO4) o l'adsorbimento su carbone attivo;
  • Correzione di eccessive quantità di Fe2+, eliminate mediante aerazione dell'acqua e dunque ossidazione di Fe2+ a Fe3+, precipitazione dei sali ferrici che così si vengono a formare naturalmente e loro allontanamento per filtrazione su letti di quarzo;
  • Correzione di eccessive quantità di Mn2+, eliminate mediante ossidazione di Mn2+ a MnO2 (insolubile) grazie all'aggiunta di un ossidante molto energico, il permanganato di potassio (KMnO4), precipitazione dell'ossido manganoso e suo successivo allontanamento;
  • Correzione di eccessiva durezza, eliminata mediante aggiunta di calce idrata Ca(OH)2 o di soda Na2CO3 e successiva filtrazione dei composti prodotti:
    correzione durezza acqua
    o con il metodo più costoso delle resine a scambio ionico (si veda: addolcitore), ossia silico-alluminati di sodio naturali (zeoliti) o artificiali (permutiti) che hanno la proprietà di scambiare i loro ioni con il calcio ed il magnesio; esse poi, una volta esaurite, possono essere riattivate mediante lavaggio con una soluzione di NaCl al 10-20%;
    resine a scambio ionico

2) Potabilizzazione acqua

Studia con noi